Montepulciano d’Abruzzo DOC 2018 di Emidio Pepe

Montepulciano d’Abruzzo DOC 2018 di Emidio Pepe

Michele Marchese @ikkiwine

 

Come l’ho conosciuto

Il Montepulciano d’Abruzzo di Emidio Pepe è per me il vino che mi ha fatto capire l’infinito amore per questo mondo. L’ho conosciuto durante un matrimonio ed è stato colpo di fulmine da subito.

Descrizione della cantina

Siamo a Torano Nuovo (TE), nella zona settentrionale della regione, con un microclima particolare, dall’importante escursione termica giorno/notte. Azienda nata nel 1964 per volontà di Emidio Pepe, uomo energico e risoluto, che ha creduto sin da subito nelle doti qualitative del Montepulciano d’Abruzzo e del Trebbiano d’Abruzzo. Nel corso degli anni è stato aggiunto il Pecorino tra le varietà coltivate.

Filosofia biodinamica quella percorsa dalla famiglia Pepe. Tutto viene fatto nel rigoroso rispetto dell’ambiente e tutto a mano sia per quanto riguarda la vendemmia che le pratiche di vinificazione.

Montepulciano d’Abruzzo in purezza.

La sua veste è di un rosso rubino impenetrabile, con un riflesso vivace sul bordo. Al naso è intenso, un caleidoscopio di sentori: fiori scuri (rosa rossa, viola), frutti scuri maturi (ciliegia, amarena, prugna, lampone), spezie dolci, toni balsamici. In bocca è caldo, morbido, potente. I tannini sono levigati. Un vino intenso e persistente.

Perché mi piace

È un Montepulciano d’Abruzzo sui generis. Un vino potente che in degustazione regala un sorso d’Abruzzo.